martedì 21 ottobre 2014   
  Cerca  
 
wwwalkemia.gif
  Login  
Cucina & Cucina » Fritto misto all'italiana  
FRITTO MISTO ALL’ ITALIANA 

 

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

4 uova intere
¼ di litro di latte
200 Gr. di farina bianca 00
50 Gr. di farina di mais per polenta
500 Gr. di Pane Grattugiato
50 Grammi di formaggio Parmigiano Grattugiato
Sale Pepe Bianco
2 Carciofini Spaccati Tagliati a Spicchi
100 Gr. di Cubetti di pancetta arrotolata
100 Gr. di Cubetti di Mortadella
100 Gr. di quadretti di crema dolce molto dura
1 mela golden tagliata a spicchi sottili
1 zucchina media tagliata a fiammifero
1 patata tagliata a fiammifero
5/10 anelli di cipolla bianca
150 Gr. di salsiccia luganega tagliata a piccoli tocchetti lasciando la pelle
100 Gr. di Cubetti di Prosciutto Cotto
10/15 mozzarelline ciliegine piccole


frittomistoita.JPG

PROCEDIMENTO:

Preparare questo piatto è molto facile anche perché nel nord Italia usiamo una panatura tradizionale, mentre nel sud spesso si usano pastelle a base di farina e uova che a volte risultano troppo liquide o dense, oppure amalgamate male al momento della frittura e posso creare problemi. Noi prepariamo prima tutte le nostre verdure tagliate in modo indicato, la carne, il formaggio e la crema e mettiamo il tutto in un vassoio molto ampio. Spolveriamo sopra tutto con della farina bianca, girando i nostri elementi molto delicatamente. A parte in una terrina molto ampia con una frusta sbattiamo energicamente le 4 uova intere, aggiungendo il ¼ del latte, una presa di sale fine e un pizzico di pepe bianco. In un'altra terrina mettiamo il pane grattugiato, la farina di mais (questa serve per rendere il nostro fritto più croccante) e i 50 Gr. di formaggio Parmigiano Grattugiato. Immergiamo tutti i nostri elementi nell’uovo addizionato, per poi passarli delicatamente, rigirando con le mani e con molta cura in modo di non rompere gli elementi che compongono il piatto, nel nostro pan grattato insaporito.

Questa operazione la dobbiamo effettuare per ben 2 volte in modo che la panatura risulti molto consistente su tutto il nostro composto.

Adesso passiamo alla frittura che andremo ad effettuare in una padella molto ampia con un Olio Extra Vergine di Oliva Portato a circa 170° gradi, mi raccomando all’impatto con l’olio i componenti della frittura dovranno ben essere separati tra loro in modo non si attacchino durante la cottura che in questo caso dovrà essere dorata e non superare i 3-4 minuti.

Posizioniamo la nostra frittura sopra un ampio piatto da portata ricoperto di carta assorbente per oli. Se la cottura in olio extra vergine di oliva è avvenuta in modo corretto non c’è bisogno di nessun tipo di carta perchè il risultato sarà un fritto dorato croccante e soprattutto non unto. Serviamo in caso di antipasto con salse varie.

DotNetNuke® is copyright 2002-2014 by DotNetNuke Corporation