mercoledì 12 agosto 2020   
  Cerca  
 
auser
wwwalkemia.gif
  Login  
Home1 » Auser » Programma di educazione per donne lavoratrici  
Programma di educazione per donne lavoratrici ( 2°fase) – Stato del Gujarat – India


Per introdurre la descrizione di questo progetto, è importante riflettere su alcuni dati che riguardano la condizione femminile nel mondo.

Su di un totale di 852 milioni di persone denutrite nel mondo, le donne ne costituiscono il 70%.

Sono 1 su 5 le bambine dei paesi in via di sviluppo che non completano le scuole primarie.

Le donne che in tutto il mondo hanno subito mutilazioni genitali raggiungono i 140 milioni.

L’80% delle 800 mila persone ridotte in schiavitù è composto da donne e bambine.

Queste sono le percentuali del guadagno di una donna rispetto all’uomo: 60% nei paesi industrializzati, 50 % nell’Africa sub-Sahariana, 40% in America Latina e Asia Meridionale, 30% in Medio Oriente e Nord Africa.

Assume una grande importanza quindi, lo sforzo dell’Auser nella direzione di fornire strumenti concreti per migliorare tale condizione.

Questo progetto di educazione per donne lavoratrici è giunto alla seconda fase: lo scorso anno infatti, erano già stati stanziati fondi per le abitanti del Gujarat. Nella sua continuazione si è pensato di proseguire con la formazione dei Self Help Groups (“SHG”), gruppi di auto aiuto e di sostegno reciproco costituiti da donne, con l’obbiettivo di indirizzarle all’avviamento di attività commerciali, di microcredito e di autofinanziamento. Lo scopo primario è di rendere queste lavoratrici autonome e preparate alla gestione e sviluppo di proprie attività economiche, nonché alla propria vita privata.

I corsi sono ben 60 e seguono un percorso formativo per il conseguimento delle seguenti conoscenze pratiche e tecniche:

- scambio di esperienze tra donne che hanno conquistato l’autonomia e il rispetto attraverso il lavoro e donne che devono essere formate.

- attività di sensibilizzazione e rafforzamento delle proprie competenze;

- ricerca di percorsi alternativi per individuare il proprio progetto di lavoro sviluppando appieno le singole potenzialità;

I Self Help Groups

Lo sviluppo di progetti di Auto Aiuto ( SHG) è considerato in ambito internazionale uno dei metodi più efficaci ed innovativi per migliorare le condizioni di vita delle donne indiane, bersaglio di ingiustizie, violenze e discriminazioni. Sono strutture che consentono loro una emancipazione sotto il punto di vista economico e psicologico-individuale.

In base all’esperienza finora raccolta i risultati che si attendono da queste forme di cooperazione sono:

- una maggiore capacità di gestione e di sviluppo delle proprie attività economiche;

- una maggiore autostima personale;

- un miglioramento nella condizione sociale;

- una maggiore partecipazione alle attività economiche da parte delle donne;

- l’inserimento delle donne in settori chiave come quelli del credito e della finanza per lo sviluppo e la gestione del credito.


Dettagli del progetto

Partner:

Auser Nazionale – Comune di Saonara – Progetto Sviluppo – Associazione Locale SEWA ( Sindacato Delle Donne Lavoratrici Autonome )

Numeri:

1.500 le donne coinvolte ( aderenti al SEWA) – 10.000 euro il costo del progetto – 60 Gruppi di Auto Aiuto SHG da costituire.
DotNetNuke® is copyright 2002-2020 by DotNetNuke Corporation