lunedì 23 ottobre 2017   
  Cerca  
 
wwwalkemia.gif
  Login  
Documenti di approfondimento » Fili di parole 3 edizione  
Piccolo grande viaggio per rendere più comprensibili gli universi incomprensibili

Fili di parole – 3°Edizione

La Zona Bibliotecaria dell’associazione Terre d’Acqua, comprendenti i comuni di Anzola dell’Emilia, Calderara di Reno, Crevalcore, Sala Bolognese, San Giovanni in Persiceto e Sant’Agata Bolognese, ha organizzato per il terzo anno consecutivo la manifestazione “ Fili di Parole ”.

fili di parole.JPG

La redazione di Alkemia a seguito tre degli appuntamenti che hanno avuto come teatro la biblioteca comunale di Crevalcore, curati dall’Istituzione dei Servizi Culturali Paolo Borsellino. Dopo aver dedicato le prime due edizioni alla sfera dei sentimenti umani, la manifestazione traccia una via che ci conduce nel mondo della scienza, imboccando un percorso destinato nelle intenzioni, ad avere un seguito anche nel futuro. Un piccolo grande viaggio, piccolo per la sua breve durata, grande per il valore che assume il rendere fruibili a tutti argomenti troppo spesso relegati ad una nicchia di addetti ai lavori, che ha visto la partecipazione di importanti scienziati di caratura nazionale e internazionale.

La rassegna di conferenze ha visto come protagonisti il prof. Antonio Navarra ( direttore del Centro Euro Mediterraneo per i Cambiamenti Climatici ) per la serata intitolata “ I Cambiamenti Climatici della Terra “; il prof. Bruno D’Amore ( docente di Didattica della Matematica alla Università di Bologna ) per l’appuntamento dedicato a “ La Matematica…Dappertutto! “; il prof. Carlo Flamigni ( docente di Ginecologia e Ostetricia all’Università di Bologna e membro del Comitato Nazionale di Bioetica) relatore dell’incontro che ha avuto per titolo “ Ai confini della vita: Etica e Genetica “.

In veste di coordinatrice nonché di conduttrice dell’intera rassegna, Sonia Camprini per il Museo del Cielo e della Terra.

Davanti ad una platea sempre numerosa, composta in stragrande maggioranza da un pubblico femminile, sono stati affrontati temi prettamente scientifici ma contenenti risvolti che sconfinano nel quotidiano di ognuno. Una ennesima testimonianza, di quanto non esista l’incomprensibile in assoluto, ma che la facile comprensione di meccanismi anche lontani dalla nostra conoscenza, divenga possibile grazie alla competenza e alla chiarezza dei concetti espressi dagli insegnanti, e ad un piccolo sforzo da parte degli improvvisati alunni.

Le serate si sono svolte alternando la conversazione alla lettura, fedeli ad una formula già in grado di riscuotere tanto successo negli anni passati.

Nelle parole pronunciate dalla Camprini in chiusura dell’ultima conferenza, possiamo ritrovare quel filo che inanellandosi in parole di scienza, ci ha permesso di comprendere come ad alimentare il bisogno della conoscenza e del sapere umano vi è sempre un mondo di sentimenti e passioni.

Dietro alle formule e alla tecnologia che oggi ci consentono di prevedere i mutamenti del clima, o tra le righe degli infiniti risvolti della matematica, come sul labile confine che regola la bioetica, operano menti e coscienze umane, nelle cui mani è affidato anche il futuro di noi tutti.

Una scienza che ci auguriamo libera di esprimere tutto il suo potenziale benefico per lo sviluppo dell’umanità, libera dai condizionamenti strumentali del potere e del denaro, in modo che anche grazie a lei, si possa godere al meglio della bellezza del mondo.



Antonio Navarra

Il Dott. Antonio Navarra è il direttore del Centro Euro-Mediterraneo  per i Cambiamenti Climatici. Nato a Napoli nel 1956, si è laureato in Fisica a Bologna nel 1980 ed è tornato in Italia nel 1986 dopo aver conseguito il Dottorato di Ricerca (Ph.D) all’Università di Princeton, presso il Geophysical Fluid Dynamics Laboratory.

foto_Navarra_2.jpg

È dirigente di ricerca all’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia dove svolge la sua attività nel campo della simulazione del clima con i modelli numerici di circolazione generale. Gli interessi scientifici del Dr. Navarra si concentrano sull'investigazione dei meccanismi dinamici che regolano il clima su scala globale, con particolare riguardo alla variabilità climatica naturale del sistema atmosfera-oceano su scale interannuali, decadali e secolari.

foto_clima_6_A.jpg

L’obbiettivo generale è comprendere e documentare i modi principali di variabilità del clima a scale interannuali e decapali (teleconnessioni) attraverso l’uso di metodi statistici, simulazioni numeriche e modelli semplificati. Questi studi si complimentano naturalmente con il secondo settore di attività che riguarda la simulazione e la valutazione dei cambiamenti climatici attraverso l'uso di scenari del clima futuro.

foto_clima_2_A.jpg

Il Dr. Navarra insegna al Corso di Laurea in Scienze Ambientali dell’Università di Bologna, Sede di Ravenna. E’ inoltre autore di diversi libri di divulgazione, di articoli di interesse generale e collabora spesso a quotidiani di interesse nazionale. Ha scritto Le previsioni del tempo (Il Saggiatore, 1996) e con Andrea Pinchera, El Niño. Realtà e leggende del fenomeno climatico del secolo (Avverbi, 1998), Linee guida del piano nazionale di ricerca per la protezione del clima ( Avverbi, 1999 ) Il Clima, (Laterza, 2000 e una successiva riedizione nel 2002).

Bruno D’Amore

Bruno D'Amore è laureato in Matematica, in Filosofia ed in Pedagogia; professore straordinario di “Didattica della Matematica” nell’Università di Bologna; è docente anche presso l’Università di Bolzano e l’Alta Scuola Pedagogica di Locarno; tiene inoltre corsi post laurea presso le Università di Bogotà (Colombia) ed Alicante (Spagna).

fotoDAmore3.jpg

Ha fondato e dirige la rivista “La Matematica e la sua didattica”; è responsabile scientifico del Nucleo di Ricerca in Didattica della Matematica di Bologna; ideatore nel 1987 e direttore scientifico del Convegno Nazionale “Incontri con la Matematica”di Castel San Pietro Terme.

fotomatematica2.jpg

Ha pubblicato oltre 100 libri e 600 articoli, molti dei quali tradotti in varie lingue (inglese, tedesco, francese, greco, portoghese, spagnolo,…).

fotomatematica4.jpg

Ha tenuto corsi, conferenze, seminari in molte Università principalmente europee ed americane, anche in modo continuativo. Il suo libro Elementi di Didattica della Matematica (pubblicato nel 1999) ha vinto nel 2000 il primo premio nazionale assoluto di Pedagogia “Lo Stilo d’Oro”.

La matematica mp34.gif

Etica e genetica mp34.gif


DotNetNuke® is copyright 2002-2017 by DotNetNuke Corporation