martedì 19 febbraio 2019   
  Cerca  
 

wwwalkemia.gif
  Login  
Home1 » Pianeta Terra » Greenpeace contesta Feltrinelli  

Fiera internazionale del libro di Torino 2010

FELTRINELLI CONTESTATA DA GREENPEACE A TORINO

 


Anche la fiera internazionale del libro di Torino ha avuto il suo evento di contestazione.
Come preannunciato alla stampa proprio nel pomeriggio di domenica 16 maggio alcuni attivisti travestiti da orango hanno invaso lo stand di Feltrinelli per dire: Il futuro delle foreste e del pianeta è nelle pagine dei vostri libri". Alcuni attivisti hanno coperto l’entrata dello stand con un telo che raffigura una lapide su cui è scritto: "Qui giace la foresta indonesiana". Altri attivisti hanno aperto striscioni: "Deforestazione zero".

 

«E dal 2004 che Feltrinelli gioca a nascondino con Greenpeace fingendo di essere interessata ad avere una politica sostenibile e poi non prendendo reali impegni in merito - sostiene Chiara Campione, responsabile della campagna Foreste di Greenpeace - E giusto che i lettori lo sappiano e ora, con la nostra classifica Salvaforeste, abbiamo deciso di mettere a nudo le case editrici proprio nel posto in cui più vorrebbero farsi pubblicità, qui al Salone del libro».

 

Replica alcuni minuti dopo Alessandro Monti, portavoce della casa editrice: “No abbiamo risposto al quesito perché per il momento non ci siamo ancora certificati perché lo riteniamo un costo aggiuntivo e rispondendo negativamente avremmo dato l’impressione di non utilizzare carta buona, ciò che invece, non avviene. La nostra carta è più che buona.”
La mobilitazione si è conclusa con la promessa di un futuro incontro chiarificatore tra le parti dove verranno forniti tutti i documenti necessari.


Leggi la classifica degli editori:

Guarda il filmato dell’evento:

DotNetNuke® is copyright 2002-2019 by DotNetNuke Corporation