domenica 25 giugno 2017   
  Cerca  
 
  Login  
Medio Oriente » 8° PREMIO STEFANO CHIARINI 2017  

8° PREMIO INTERNAZIONALE STEFANO CHIARINI 2017
con il patrocinio della Reg.ne Emilia Romagna e Comune di Modena

Il Premio, dedicato alla figura del giornalista del Manifesto Stefano Chiarini prematuramente scomparso 10 anni fa, si propone di istituire un riconoscimento all’impegno sul tema del Medio Oriente e in particolare della Palestina, con una speciale attenzione per il mondo dei media e della cultura. Il premio vuole ricordare il giornalista del Manifesto, per il suo impegno nel raccontare le lotte dei popoli arabi contro l’occupazione nella regione del Medio Oriente: Palestina, Libano, Golan e Iraq. E’ stato definito “giornalista – combattente” perché con coraggio si è sempre schierato dalla parte dei poveri, degli sfruttati e degli oppressi andando a verificare sul campo e rischiando in proprio pur di dar loro voce e sostegno.


L'iniziativa è stata caratterizzata, oltre che da momenti musicali, da riflessioni sul mondo del volontariato nei campi profughi palestinesi in Libano e nei territori occupati, con la premiazione alla presenza di numerosi ospiti internazionali in ambito letterario e giornalistico, del giornalista o artista che  ha contributo a far conoscere, a livello nazionale e internazionale, la realtà della vita nei territori occupati, senza rimuovere le responsabilità della politica internazionale nei riguardi della questione israelo-palestinese, sulla situazione umanitaria in Palestina.



Quest'anno il Premio è stato attribuito a Piergiorgio Odifreddi matematico, logico e saggista italiano. I suoi scritti, oltre che di matematica, trattano di divulgazione scientifica, storia della scienza, filosofia, politica, religione, esegesi, filologia e di saggistica varia tra cui il suo reale impegno dimostrato nei confronti del popolo Palestinese e della loro condizione di emarginati e profughi nella propria terra.

      

 

Ascolta o guarda il suo intervento:   


Il Premio è un evento che ha richiamato non solo numerose personalità internazionali e nazionali ma anche la partecipazione attiva di volontari e cittadini modenesi che, con il loro impegno sul tema del Medio Oriente e in particolare della Palestina, svolgono una speciale attenzione a quanto sta accadendo in quella parte importante di mondo.

Sono stati consegnati, inoltre, riconoscimenti:

 

Vincenzo Apicella: (vignettista) per la sua sagace capacità di riuscire a rappresentare il dolore e i soprusi del popolo palestinese attraverso taglienti vignette e impegno personale nei territori occupati;

 

 

 

 


 

Marwan Abdul Al: responsabile della ricostruzione del campo di Nahr el Bared, 2° campo profughi in Libano per il numero di ospitati (oltre 34 mila persone) distrutto dal conflitto del 2007;

 

 

 

 

 

La cronaca dell'evento con i suoi interventi e riflessioni:


Apertura Mirca Garuti
Gianpietro Cavazza vice Sindaco e Ass.re Cultura e all'istruzione Comune di Modena

  


Ascolta i loro interventi  


Ricordo di MAURIZIO MUSOLINO con proiezione dei video
“Io penso, noi siamo...”
“Maurizio e gli Inti Illimani”

 

Interventi ricordo di:


     

Mario Ori (PCI);                                                                                                           Bassam Saleh

Ascolta i loro interventi   



Ricordo di MONS. CAPUCCI con lettura di Mirko Bonini e Ermanno Bugamelli
Marwan Abdul Al del campo di Nahr el Bared (traduce Bassam Saleh) con consegna pergamena

   



Ascolta i loro interventi  

Stefania Limiti (giornalista e scrittrice) ha presentato il comitato “Per non dimenticare Sabra e Chatila” e ricordato STEFANO CHIARINI: il suo impegno e la sua opera.
con consegna targa premio Stefano Chiarini a Piergiorgio Odifreddi

     

 


Ascolta il suo intervento


Alfredo Tradardi (coordinatore ISM Italia) ricordo di Stefano.
Lucio Manisco (ex parlamentare e giornalista già corrispondente estero di Rai TR3;) Lettura del messaggio inviato all'evento

     



Ascolta il loro intervento



Consegna targa Premio MAURIZIO MUSOLINO a Enzo Apicella

       

 

 

 

 

 

 

Rosario Citriniti Presentazione di “InvictaPalestina” con proiezione dei video:

 

 

 

 

 

Janna la più giovane reporter palestinese (1' 46”)
Infanzia Precaria, Arresti di Bambini di Gerusalemme (11' 55”)

Ascolta il loro intervento

 

Interventi di chiusura di:
Kassem Aina: presidente associazione BEIT ATFAL ASSOMOUD dei campi profughi in Libano, con consegna pergamena;
Gustavo Pasquali: il progetto per un gruppo elettrogeno per il campo profughi di Chatila;
Raffaella Violano (Mezzaluna Rossa Palestinese);
Raffaele Spiga (BDS – Bologna)
Tullia Chiarini: saluti e ringraziamenti

 

             


Ascolta il loro intervento

L'iniziativa è stata rallegrata dagli interventi musicali del gruppo HUDUD

      


La giuria del Premio è composta dai giornalisti Sergio Cararo, Marcello Lorrai, Stefania Limiti,  Tommaso Di Francesco direttore de Il Manifesto, Flavio Novara (presidente), dall’ex ambasciatore italiano in Libano, Giuseppe Cassini, Antonietta Chiarini sorella di Massimo, Goretta Bonacorsi medico del Policlinico di Modena, Wasim Dahmash docente Università degli Studi di Cagliari e da Kassem Al Aina, coordinatore delle Ong palestinesi in Libano.

Organizzazione: Associazione "ALKEMIA" e comitato "PER NON DIMENTICARE SABRA E CHATILA"

Foto: Patrizia Cortellessa e Ermanno Bugamelli

Modena, sabato 4 febbraio 2017, “La Tenda” Modena

DotNetNuke® is copyright 2002-2017 by DotNetNuke Corporation