domenica 16 dicembre 2018   
  Cerca  
 
wwwalkemia.gif
  Login  
Medio Oriente » progetta invasione di terra nella Striscia di Gaza  

L'esercito israeliano progetta invasione di terra nella Striscia di Gaza. Sarà in estate e dopo la visita di Bush.

17-04-2008 Tel Aviv

Tel Aviv - Infopal


"Nell'esercito israeliano cresce la volontà di effettuare una vasta operazione di terra all’interno della Striscia di Gaza per infliggere un forte colpo alle infrastrutture del movimento di Hamas”: è quanto ha riportato oggi il quotidiano israeliano “Jerusalem Post”, citando fonti militari.

Questa prospettiva sta trovando ampi consensi a seguito dell’uccisione dei due soldati ("Uccisi 2 soldati israeliani dell'unità Givati durante invasione di Gaza.").

Le fonti hanno dichiarato che l’invasione – simile all’operazione “Scudo protettivo” effettuato in Cisgiordania – non verrà realizzata prima di un mese o un mese e mezzo, dopo la prevista visita del presidente americano George Bush in Israele, a metà del mese di maggio, in occasione dei festeggiamenti per il 60° anniversario della nascita di Israele.

Ciò significa che l’aggressione avverrà a metà estate, come due anni fa.

Le fonti hanno riferito che sono tutti “consapevoli che l’attacco sarà molto costoso, dal punto di vista dei morti sia tra i palestinesi sia tra i soldati”. E hanno aggiunto che l’idea sarà “ripulire Gaza e infliggere un colpo mortale alle infrastrutture militari di Hamas formate negli anni scorsi – con l’appoggio principale di Iran e Siria – attraverso l’entrata illegale di armi”.

Le fonti hanno detto che Israele non intende rimanere nella Striscia di Gaza, ma che ne consegnerà l’amministrazione all’Egitto o a una parte terza.

DotNetNuke® is copyright 2002-2018 by DotNetNuke Corporation