domenica 21 luglio 2019   
  Cerca  
 
Passa qui con il mouse e quindi clicca sulla toolbar per aggiungere il contenuto
  Login  
Visti per Voi » I ragazzi stanno bene  
I RAGAZZI STANNO BENE
di Francesca Sala
Regia: Lisa Cholodenko
U.S.A, 2010
Voto 9

 

Coppia quasi felice di lesbiche di mezza età, una medico e l'altra disoccupata con la passione per i giardini, hanno due figli, avuti da un comune donatore di sperma diciott'anni prima. La loro vita trascorre più o meno serena finché non viene tirato in mezzo il padre biologico dai ragazzi, e le cose si complicano.
Con una storia del genere, era facile cadere nei soliti buonismi pro omosessuali o, al contrario, ridurre il maschio a un mero accessorio per il concepimento. Invece il film è onesto, e fa luce sui disagi di tutti senza porre un giudizio superiore. E` un bell'affresco sulla giovinezza, l'amore e il matrimonio che, come dice Jules "è difficile. Sono due individui che si fanno carico di tutte le rotture", a volte risolvendo i problemi con  degli errori.
Quant'e` importante il perdono dunque? E soprattutto, cos'è l'amore? Il film vuole rispondere in maniera delicata e profonda. Molti sentimenti, pochi sentimentalismi. Non ci sono più i  gay e gli etero, ma solo le persone, allo stesso modo bisognose di conferme. Raffinata la rivalità tra il padre naturale e il personaggio della Bening, che vorrebbero entrambi qualcosa l'uno dell'altro. Il primo, socievole e affascinante, riesce a conquistarsi la stima della famiglia, ma poi viene tradito dal suo egoismo; lei intelligente e amorevole, è affetta da manie di grandezza (anche nel chiedere scusa) e tende a soffocare chi le sta accanto. E` traumatico mettersi in discussione quando si e` già adulti, ma bisogna comunque stimare chi ci prova, affrontando le proprie fragilità.
I primi piani su Annette Bening arrivano dritti al cuore generando un film parallelo che prende forma autonomamente dentro di noi. Forse a una certa età bisogna seguire il consiglio schietto del ragazzino, perché è solo dopo una vita di casini passati insieme che si può chiamare l'amore amore. Molto scorrevole. ottimi interpreti.
 

 


DotNetNuke® is copyright 2002-2019 by DotNetNuke Corporation