domenica 21 luglio 2019   
  Cerca  
 
Passa qui con il mouse e quindi clicca sulla toolbar per aggiungere il contenuto
  Login  
Visti per Voi » La migliore offerta  
LA MIGLIORE OFFERTA
di Andrea Pradella

Regia: Giuseppe Tornatore
Italia, 2012
Voto: 7


“Impara l’arte e mettila da parte”
La ricchezza è un concetto astratto. Ne esistono infinite definizioni e plurimi significati. Può essere accumulata, tramandata, condivisa, catalogata, mostrata, ostentata, nascosta. Cambia e si trasforma attraverso la storia e il significato che l’uomo le attribuisce secondo i propri usi e costumi di ogni epoca. Per Virgil Oldman la ricchezza si colleziona. Attraverso maestria, competenza e una totale conoscenza devota all’arte, “domanda e offerta” lottano in un continuo rilancio all’idea di un valore di inestimabile ed eterno riconoscimento. È la migliore offerta ad essere sancita dal battito sordo e solenne del martello agitato impazientemente a conclusione di ogni asta. E’ Virgil a condurre il gioco con proverbiale eleganza e zelante cura per ogni singolo dettaglio.
L’impalcatura su cui regge la propria esistenza si alimenta dell’estasi passionale attraverso la contemplazione di ogni sua conquista. Affascinato e assolutamente schiavo della femminilità come rappresentazione su un dipinto, ma fobico e distaccato dalla veridicità di quest’ultima in carne e ossa. Sarà il seducente e misterioso irrompere di Claire nella sua vita, a deviare l’attenzione del protagonista verso un contatto via via più reale e capace di destabilizzarne ogni meccanicistica evoluzione. L’amore, nella sua più primitiva ed irrazionale percezione umana, diverrà motivo attraverso cui mettere in discussione ogni barriera auto difensiva e il significato stesso della parola “ricchezza”…

Una rappresentazione capace di attirare lo spettatore all’interno di una vicenda ben “arredata” grazie ad un’ottima scenografia (che non avrebbe nulla da invidiare ad il miglior Visconti) e una pittoresca costruzione di interni e costumi, ma che in maniera troppo semplicistica conduce ad una topica conclusione.
Un film godibile per tutti, ma con pochi spunti per rimanere sorpresi davvero.
Una buona offerta, forse non la migliore.

per commentare le recensioni iscriviti al gruppo FaceBook: ALKEMIA SPAZIO CINEMA


DotNetNuke® is copyright 2002-2019 by DotNetNuke Corporation